Il consiglio comunale di Canossa nei tempi previsti dalla legge, ha approvato il bilancio di previsione del 2015.
Nonostante i tagli di 160.000 euro dei fondi trasferiti dallo stato al comune di Canossa, il bilancio approvato NON PREVEDE AUMENTI DI IMU E TASI.

Il comune di Canossa manterrà i servizi in essere senza aumenti di tariffe a carico dei cittadini tranne un piccolo aumento del 2-3% a seconda della categoria dei locali (civile o produttivo) della TARI in parziale recupero dell’aumento IREN.
Nel bilancio sono previsti investimenti sulla viabilità, sulla manutenzione degli edifici comunali e sulla riqualificazione delle frazioni.

Il consiglio ha respinto la PROPOSTA DELLA MINORANZA di rendere pubblico l’elenco dei cittadini morosi riguardo alle tasse comunali.
La bocciatura è un atto dovuto in base alle leggi vigenti sulla privacy; il comune però come ha sempre fatto si impegna nel difficile recupero dei crediti e a tal fine assieme ai comuni della Val d’Enza sta organizzando un ufficio come Unione dei comuni per far fronte a un fenomeno che la crisi economica ha reso, purtroppo, in forte espansione.

Il Consiglio ha altresì approvato una mozione che impegna Sindaco, Assessori e Consiglieri Comunali a non accettare eredità o donazioni da persone anziane e sole seguite dai Servizi Sociali del Comune, in assenza di vincoli parentali.
Tale mozione, proposta dalla maggioranza al fine di rendere eticamente corretto il comportamento degli amministratori nel corso del loro mandato, non imposta dalla legge, ha avuto il VOTO CONTRARIO DELL’OPPOSIZIONE.

f.to IL SINDACO
(Luca Bolondi)

COMUNICATO STAMPA – APPROVAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2015